Perfido ingegno

Vicini si lamentano per la musica alta ...e lui accende il martello pneumatico

Arrivano prima i vigili, poi i carabinieri. E il finale è a sorpresa.

Vicini si lamentano per la musica alta ...e lui accende il martello pneumatico
Glocal news 10 Marzo 2021 ore 12:36

Sembra uscita da uno sketch, questa storia che arriva dalla periferia di Biella, in Piemonte. Lo scenario di partenza è dei più classici: un ventenne che tiene la musica "a palla" in casa e i vicini che chiedono ai vigili di intervenire. Ma qui c'è anche del perfido ingegno...

I vicini si lamentano per la musica alta...

Da LaProvinciadiBiella.it

Già, perché quando una pattuglia della Polizia locale di Gaglianico arriva sul posto, il primo round se lo aggiudica il vicino: la musica è davvero troppo alta e i vigili intimano al 24enne di abbassare il volume.

Lui incassa, ma non s'arrende. E la ripicca è tanto maligna quanto geniale: il ragazzo a quel punto esce di casa e scende in garage, estrae dal cilindro un martello pneumatico (chi del resto non ne ha uno accanto alla cassetta degli attrezzi?) e comincia a far tremare l'intero vicinato ancor peggio di prima.

...e lui accende il martello pneumatico

Seconda manche, nemmeno il vicino si rassegna, ma a quel punto la Polizia locale è già su un altro intervento e quindi devono intervenire i Carabinieri.

Che però una volta sul posto sono costretti ad alzare le mani: i militari hanno constatato che il ragazzo stava effettivamente facendo dei lavori del tutto leciti nel proprio garage con il martello pneumatico.

Con buona pace dei vicini di casa...