Tempio crematorio degli orrori, via libera all’apertura delle urne cinerarie

Vittoria del Codacons.

Tempio crematorio degli orrori, via libera all’apertura delle urne cinerarie
04 Marzo 2019 ore 16:10

Tempio crematorio degli orrori, la Procura di Biella ha concesso il via libera all’apertura delle urne cinerarie.

Autorizzazione della Procura

Come riportano i colleghi La Provincia di Biella. la Procura ha concesso l’autorizzazione all’apertura delle urne cinerarie e all’ispezione del contenuto. Vittoria da parte del Codacons che difende 500 famiglie nello scandalo del Tempio crematorio di Biella, fra queste anche molti eporediesi. Si potrà quindi stabilire con certezza se le cremazioni siano state effettuate in modo corretto o meno.

Le indagini

Prosegue a pieno ritmo l’indagine sullo scandalo legato al forno crematorio di Biella, a seguito dell’azione investigativa compiuta dai Carabinieri del nucleo di polizia giudiziaria, guidati da Tindaro Gullo e dal nucleo operativo, che hanno effettuato un blitz bloccando l’impianto, inserito nel cimitero della città, e gestito dalla Socrebi, società creata dall’impresa di pompe funebri Ravetti, per presunte pesanti irregolarità.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità