Attualità
ALESSANDRIA E PROVINCIA

Spinetta Marengo, il relatore Onu si dice preoccupato per la situazione Pfas

Marcos Orellana: "Il rappresentante Onu ha più volte esortato l’Italia ad adottare le misure per limitarne l’uso a livello nazionale per tutelare l'ambiente e la salute pubblica".

Spinetta Marengo, il relatore Onu si dice preoccupato per la situazione Pfas
Attualità Alessandria città, 20 Giugno 2022 ore 09:59

"Sono seriamente preoccupato dall’entità dell’inquinamento da sostanze tossiche perfluoroalchiliche (PFAS) in alcune zone del Veneto e preoccupato per la produzione in corso di PFAS da parte della Solvay a Spinetta Marengo.

Molti casi di abusi di violazioni dei diritti umani vengono perpetrati dalle imprese. Ciò riguarda l’inquinamento di comunità, di lavoratori, e l’avvelenamento di comunità, lavoratori.
Questi abusi - sostiene - queste violazioni, conseguono alle industrie estrattive, all’uso degli antiparassitari in agricoltura, all’industria chimica, alle emissioni di impianti per la produzione di energia, alle fabbriche veicoli e altre fonti, e alla inadeguata gestione dei rifiuti. Uno degli strumenti a nostra disposizione è quello delle visite ai vari Paesi. Ho visitato l’Italia dal 30 novembre invitato dal Governo italiano".

Sono le parole pronunciate dal professor Marcos Orellana, relatore speciale delle Nazioni Unite sulle sostanze tossiche e i diritti umani, ed ha relazionato al Senato - parlando ad ampio spettro - lo scorso 25 maggio, sul disegno di legge numero 2392 (misure urgenti per la riduzione dell’inquinamento da PFAS e per il miglioramento della qualità delle acque destinate al consumo umano).

Cos'è PFAS

Sono composti chimici utilizzati in campo industriale per la loro capacità di rendere i prodotti impermeabili all’acqua e ai grassi. I PFAS vengono impiegati dagli anni ’50 per la produzione di numerosi prodotti commerciali: impermeabilizzanti per tessuti; tappeti; pelli; insetticidi; schiume antincendio; vernici; rivestimento dei contenitori per il cibo; cera per pavimenti e detersivi. L’utilizzo più noto di questi composti è probabilmente per il rivestimento antiaderente delle pentole da cucina.

Il lavoro dell’Onu

Il rappresentante Onu ha più volte esortato l’Italia ad adottare le misure per limitarne l’uso a livello nazionale per tutelare l'ambiente e la salute pubblica.

Marcos Orellana, durante la sua permanenza in Italia, ha incontrato rappresentanti del Governo, autorità regionali e locali membri della comunità, avvocati, medici e membri della società civile e si è recato anche in Veneto, nelle zone rosse PFAS:

"L’area più contaminata è in Veneto e sono seriamente preoccupato dalle dimensioni dell’inquinamento".

Marcos Orellana

La situazione di Spinetta Marengo

Spinetta Marengo, nell'Alessandrino, c'è il più grande stabilimento chimico in Italia della multinazionale belga Solvay. In quest'ultimo si producono i Pfas, una sostanza pericolosa come spiegato, per la salute. E prioprio per gli abitanti del comune del sud del Piemonte la situazione dei è sempre più preoccupante e chiedono da tempo interventi e monitaraggio più selettivi per limitare i rischi per le persone e la tutela dell'ecosistema nella zona.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter