Attualità
ALESSANDRIA E PROVINCIA

Ultime lezioni all'istituto Cellini di Valenza del ‘Progetto di Educazione Ambientale’

La conferenza è stata condotta dal NOE - Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Alessandria

Ultime lezioni all'istituto Cellini di Valenza del ‘Progetto di Educazione Ambientale’
Attualità Valenza, 13 Dicembre 2022 ore 16:23

Lunedì 12 dicembre l’Istituto Cellini di Valenza ha ospitato l’ultima lezione sul tema del ‘Ciclo dei rifiuti’ nell’ambito del ‘Progetto di Educazione Ambientale’ promosso dall’amministrazione comunale valenzana.

La conferenza

La conferenza è stata condotta dal NOE - Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri di Alessandria, con il comandante tenente colonnello Massimo Pittaluga ed il maresciallo maggiore Alfredo Gualmini.
Erano presenti, a dimostrazione dell’importanza dell’argomento il presidente del Gruppo Amag, Claudio Perissinotto, l’amministratore unico AMV Igiene Ambientale Srl Annamaria Ferrando ed Elisa Levo per Aral. Per il Comune di Valenza oltre al sindaco Maurizio Oddone c’erano l’assessore all’ecologia Paolo Patrucco e la responsabile dell’Ufficio ambiente Maria Elena Bronchi.

L'intervento

Nel suo intervento il tenente colonnello Pittaluga è entrato nel merito dei compiti affidati al Nucleo NOE legati alla Tutela Ambientale e allaTransizione Ecologica che riguardano nello specifico reati che danneggiano le matrici ambientali, il suolo/sottosuolo, l’aria e l’acqua, i traffici illeciti di rifiuti transfrontalieri, le indagini ambientali.

E’ stato evidenziato che, sino o al 2014 i reati contro l’Ambiente venivano approcciati in maniera molto blanda e puniti con sanzioni pecuniarie, poi con l’inserimento nella Costituzione della Tutela dell’Ambiente, l’orientamento è cambiato in quanto il danno cagionato all’ambiente comporta anche ripercussioni ambientali spesso connesse ad aspetti economici e strettamente legati alla salute dei cittadini ed alla perdita di biodiversità.

Il Maresciallo Alfredo Gualmini ha poi chiarito agli studenti la definizione di rifiuti, la classificazione loro e le maggiori criticità nella gestione dei rifiuti riscontrate sul territorio. I relatori sono riusciti a coinvolgere a tal punto gli studenti che la lezione inizialmente programmata di due ore è stata prolungata di un’ora per rispondere a tutti i loro interrogativi, anche attraverso il racconto di operazioni compiute sul territorio finalizzate alla tutela dell’Ambiente.

Il progetto

Il “Progetto di Educazione Ambientale” riprenderà nel nuovo anno, connuove tematiche legate: alle risorse energetiche esauribili e rinnovabili, agli aspetti sanitari legati alle patologie ambientali e alla rendicontazione dei consumi del territorio e al calcolo della nostra impronta ecologica.

Il Sindaco di Valenza Maurizio ODDONE si è detto onorato della presenza dell’Arma, ringraziandola come tutti gli altri enti, che hanno collaborato e collaborano al Progetto, sottolineando l’importanza del rapporto con il Gruppo AMAG (presente all’evento con il suo presidente), già impegnato nel Progetto “Rivoluzione Verde”, nonchè di altri Enti/Soggetti per avviare un’azione educativa sinergica per il raggiungimento degli obiettivi di Agenda 2030. Un ringraziamento è andato anche al dirigente ed alla vice preside dell’Istituto Cellini, Alberto Domenico Raffo e Paola Granata.

Seguici sui nostri canali