Agronomo con l’hobby della coltivazione di droga. Aveva allestito una serra

Sessantaquattrenne alessandrino finisce in manette. Sequestrati droga pronta alla vendita e 50 piante di cannabis.

Agronomo con l’hobby della coltivazione di droga. Aveva allestito una serra
Cronaca Alessandria città, 21 Ottobre 2019 ore 16:00

Non è passata inosservata ai Carabinieri della Stazione di Oviglio,impegnati quotidianamente a pattugliare e sorvegliare il territorio, la coltivazione di cannabis allestita da M.V., 64enne alessandrino.

Una serra per gli stupefacenti

La presenza delle piantine era stata notata e, con i dovuti accertamenti i militari identificavano il proprietario della era e propria serra.  Ben 50 piante di cannabis, dell’altezza di circa due metri, ancora innestate nel terreno ed oltre 25 chilogrammi di marijuana, questo il risultato dell’oparazione.

Coltivatore arrestato

La serra era adibita apiantagione di cannabis e le piante, una volta giunte a maturazione,  venivano raccolte e le foglie fatte essiccare all’interno di container allestiti a tale scopo , in modo da evitare di dare nell’occhio ad eventuali curiosi. Oltre alle numerose piante, tra libri di orticultura e strumentazione varia per garantire l’essiccazione della cannabis, i Carabinieri hanno rinvenuto centinaia di rami carichi di infiorescenze già posti ad essiccare, per un totale di 20 chilogrammi di marijuana. Nel corso della perquisizione all’abitazione del 64enne ad Alessandria,  i Carabinieri hanno sequestrato altri 5 chilogrammi della stessa sostanza stupefacente, in parte già imbustata e termosaldata, in parte raccolta in buste della spesa e stipata in contenitori di vetro.

Agronomo professionista

L’uomo, aveva deciso di mettere a frutto le sue competenze professionali di agronomo per adibire parte del terreno di sua proprietà, situato nelle campagne di Oviglio, a  rti di stupefancete. Solo che, tra piante di pomodoro e alberi da frutto, aveva allestito tre serre in una delle quali, per “diversificare” la produzione, aveva pensato di coltivare anche piante di canapa indiana. I rami carichi di infiorescenze venivano successivamente raccolti e adagiati su fili e stendini disposti all’interno di alcuni container in metallo, per garantire un’adeguata ed omogenea essiccazione. L’uomo è stato arrestato.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità