Allarme smog ad Alessandria, stop auto fino agli Euro 4

Blocco da martedì 12 a giovedì 14 febbraio 2019. Allerta arancio.

Allarme smog ad Alessandria, stop auto fino agli Euro 4
Alessandria città, 12 Febbraio 2019 ore 09:29

Scattata l’allerta arancio che è il primo livello per il superamento di 4 giorni consecutivi del valore di 50 microgrammi su metro cubo di Pm10, stop alle auto fino a Euro4 diesel.

Misure antismog per il Comune di Alessandria

Smog alle stelle e il Comune di Alessandria deve chiudere il centro. La misura antismog si è resa necessaria – spiega il Comune – poiché è stato raggiunto il livello ‘arancio’, relativo al superamento per 4 giorni consecutivi del valore di 50 microgrammi per metro cubo di Pm10. Pertanto ad Alessandria viene attivato da oggi, martedì 12 febbraio il livello 1 del protocollo per le misure antismog, che prevede – fino a giovedì compreso – lo stop delle auto private fino a Euro4 diesel.

Limite fissato a 19 gradi per i negozi

Il divieto coinvolgerà anche i generatori a biomassa legnosa, di combustioni all’aperto, di spandimento di liquami zootecnici. Per le case e i negozi vige il limite di 19 gradi.

Ecco tutte le limitazioni temporanee

  • stop delle auto private di classe emissiva fino a euro4 diesel dalle ore 8.30 alle ore 18.30.
  • stop dei veicoli commerciali diesel fino a euro4 dalle ore 8.30 alle 12.30
  • divieto di sosta con il motore acceso
  • divieto di utilizzo dei generatori a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con classe di prestazioni energetiche ed emissive almeno per la classe 3 stelle.
  • divieto assoluto di combustioni all’aperto (falò, barbecue, fuochi d’artificio ecc.)
  • introduzione del limite di 19°c (con tolleranza di 2°c) per le medie nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali
  • divieto di spandimento di liquami zootecnici

Prevenzione per coloro che vivono in aree inquinate

  • Particolare attenzione è richiesta per anziani, malati cardiocircolatori e polmonari, neonati e bambini (specie con crisi bronchiali, tosse e catarro)
  • Per evitare l’infiltrarsi delle polveri sottili in casa: chiudere gli interstizi fra muratura e cassonetti delle tapparelle, muratura e corsie delle tapparelle, controllare le guarnizioni delle ante delle finestre, sigillare i vetri ai telai delle finestre.
  • Arieggiare con aria pulita le stanze degli edifici nelle prime ore della giornata quando la concentrazione del PM10 è più bassa.
  • Spostarsi in città scegliendo i percorsi a minor traffico e sui marciapiedi, lo smog si concentra soprattutto nella sede stradale attirato dal movimento delle automobili.
  • Fare sforzi fisici (esempio sport) nelle zone laddove minore è la concentrazione dei PM10.
  • Evitare di rimanere a lungo all’aperto nelle giornate inquinate, controllare i bollettini meteo PM10 delle ARPA regionali, se è necessario uscire di casa usare maschere facciali o endonasali per proteggere le vie respiratorie.

MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SITO DELL’ARPA PIEMONTE: www.arpa.piemonte.it/approfondimenti/temi-ambientali/aria/aria/semaforo-qualita-dellaria-pm10

Giovedì sarà effettuata nuovamente una misurazione e si saprà se i divieti continueranno.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità