Auto abbandonate nei campi, scattano le multe

La Polizia Stradale interviene e sanziona automobilisti e proprietari dei terreni.

Auto abbandonate nei campi, scattano le multe
Cronaca Acqui e Ovada, 04 Settembre 2019 ore 09:55

La demolizione dei veicoli costa e così, senza pensarci troppo a lungo, c’è chi pensa che abbandonarli in un campo sia la soluzione.

Operazione Relitto

A passare al setaccio i terreni diventati cimiteri di auto ci hanno pensato gli agenti della Polizia Stradale di Acqui Terme che, tra Acqui Terme, Ovada e Alessandria hanno rinvenuto decine di auto abbandonate.

L’Operazione Relitto, come è stata chiamata, ha portato all’individuazione di mezzi abbandonati, aggirando tutte le pratiche burocratiche e le spese a Sezzadio (20 mezzi), Gamalero (15), Visone (10), Prasco (2) e Litta Parodi (10).

Si trattava di una vera e propria rete dell’abbandono che coinvolgeva, oltre  i proprietari dei veicoli anche quelli dei terreni, visti i numeri così consistenti. Complice la vegetazione, fino a un certo punto si è riusciti a passare inosservati ma, con l’aumento del numero dei mezzi, tutto è venuto alla luce del sole.

Identificati i responsabili

Identificati i proprietari dei veicoli si è provveduto alle sanzioni amministrative. I proprietari dei terreni  sono stati invece segnali all’autorità giudiziaria per violazione della legge  sulla gestione rifiuti. I mezzi recuperati sono stati avviati alla demolizione a aspese dei proprietari. Tutti i veicoli sono stati recuperati e avviati alla demolizione a spese dei proprietari.

Cosa prevede la legge

E’ bene ricordare che la legge prevede lo smaltimento di veicoli dismessi secondo regole precise, per evitare che oli, grassi di motore, metalli, gomma e plastica vengano dispersi in atmosfera penetrando nel terreno. Inoltre la rottamazione va affidata a un demolitore autorizzato e l’operazione va completata presso il PRA.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità