Catturati dopo un anno

Avevano rubato cavi elettrici del valore di 40mila euro, nei guai tre ventenni

I Carabinieri di Casale Monferrato hanno incastrato tre rumeni di 22, 25 e 27 anni, residenti in un campo nomadi torinese, autori dei furti di materiale di impianti elettrici.

Avevano rubato cavi elettrici del valore di 40mila euro, nei guai tre ventenni
Cronaca Monferrato, 04 Febbraio 2021 ore 13:48

Avevano rubato cavi elettrici del valore di 40mila euro, nei guai tre ventenni. I Carabinieri della Compagnia di Casale Monferrato, al termine di un’accurata attività di polizia giudiziaria, hanno denunciato in stato di libertà per furto aggravato in concorso tre rumeni di 22, 25 e 27 anni, tutti con precedenti di polizia, residenti in un campo nomadi torinese.

Avevano rubato cavi elettrici del valore di 40mila euro, nei guai tre ventenni

L’attività investigativa era iniziata esattamente un anno fa nel febbraio 2020, quando un addetto all’impianto fotovoltaico di una società di Occimiano aveva denunciato il furto di cavi elettrici. Immediatamente, i Carabinieri della Compagnia di Casale Monferrato hanno eseguito un sopralluogo, riuscendo ad accertare che sul terreno fossero presenti le tracce di un camion, verosimilmente utilizzato per il trasporto della refurtiva, e individuando alcuni pozzetti di ispezione sollevati e i cavi di rame presenti all’interno, quasi tremila metri, sguainati ed asportati.

Il danno causato ammontava a circa 40mila euro. Dalla successiva attività investigativa, i Carabinieri sono riusciti ad accertare la responsabilità dei tre rumeni di 22, 25 e 27 anni, che agivano da tempo anche in varie zone del Nord e del Centro Italia con lo stesso modus operandi, colpendo spesso depositi ferroviari.

TI POTREBBE INTERESSARE: Ecco cosa si potrà fare in questo week end di zona gialla