Menu
Cerca

Barista eroe, difende una ragazza ma finisce all’ospedale

La ragazza era riuscita ad allontanarsi dopo aver ricevuto uno schiaffo dal proprio ragazzo.

Barista eroe, difende una ragazza ma finisce all’ospedale
Cronaca Novi e Arquata, 12 Aprile 2019 ore 17:22

I Carabinieri della Stazione di Novi Ligure sono intervenuti per un’aggressione lungo la “passeggiata” locale nei confronti di un barista.

Calci e pugni per aver difeso una ragazza

Giunti sul posto hanno rintracciato e fermato due cittadini marocchini, B.Y di anni 32 e B.M. di anni 42, ritenuti responsabili del reato.

L’aggressione era scaturita dall’intervento del barista in difesa della compagna italiana di uno dei due soggetti, che, dopo essere stata colpita con uno schiaffo, è riuscita ad allontanarsi. Il marocchino, indispettito dall’intromissione del barista, lo ha colpito al viso con un pugno. Nel frattempo, è subentrato il fratello del marocchino che, a sua volta, ha vilmente colpito il malcapitato con un calcio quando l’uomo era già a terra.

Identificati i due aggressori

Il pronto intervento dei Carabinieri ha permesso di rintracciare e identificare i due aggressori, che sono stati deferiti per lesioni. Il barista di origini cinesi, S.K. di 36 anni, è stato successivamente ricoverato presso l’Ospedale di Novi Ligure per contusioni all’occhio sinistro, ma non è in gravi condizioni.

Anche il B.Y., ancora in stato di agitazione psicomotoria derivante dall’uso delle bevande alcoliche, è stato poi ricoverato presso il locale nosocomio.

(foto di repertorio)