Caso “mensa scolastica”, vince il Comune di Alessandria

La società che aveva perso la gara per il servizio di ristorazione scolastica si era rivolta al Tar per il bando del 2018.

Caso “mensa scolastica”, vince il Comune di Alessandria
Alessandria città, 24 Aprile 2019 ore 12:36

Sono stati i  giudici amministrativi a riconoscere la validità e la legittimità dell’operato del Comune di Alessandria.

Il Tar respinge il ricorso

Il Tar ha respinto il ricorso sulla gara d’appalto per il servizio della mensa scolastica del Comune di Alessandria.
L’assegnazione del servizio mensa aveva causato prima la protesta dei sindacati per giorni, con i lavoratori – dipendenti della cooperativa che aveva gestito il servizio fino ad allora – che avevano organizzato la scorsa estate sit-in di protesta davanti a Palazzo Rosso.
L’appalto di fatto era passato alla cooperativa di Lavoro e solidarietà con il centro di cottura di Artana Alimentare, da qui il ricorso al Tar della Dussmann Service (la società che ha provveduto a fare ricorso) contro il Comune e la ditta vincitrice.

I fatti

Al centro della questione il taglio di 500 ore di lavoro che i sindacati Cgil, Cisl, Uil  ritenevano inaccettabile. Inoltre c’era la vicenda del comitato mensa che, viste le incertezze, per protesta ha chiesto ai genitori di non iscrivere per ora i loro figli al servizio. Parere contrario da parte dell’Assessore Silvia Straneo.

Soddisfatto il Comune

L’amministrazione comunale si dichiara soddisfatta:

“Questa sentenza – sottolinea il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica – rappresenta la migliore risposta a chi, nei mesi scorsi, sui canali social piuttosto che sugli organi di stampa, ha alimentato e fatto illazioni generando sospetti. Ribadisco l’impegno personale e dell’intera amministrazione comunale a lavorare assiduamente per il bene della città e per ridarle dignità e credibilità in tutti gli ambiti dell’agire amministrativo”.

TORNA ALLA HOME PAGE PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità