IL FURBETTO

Coronavirus, da Alessandria al Chivassese per bere un caffè: denunciato

Fermato dai carabinieri a Cocconato.

Coronavirus, da Alessandria al Chivassese per bere un caffè: denunciato
Alessandria città, 12 Marzo 2020 ore 15:04

Coronavirus, da Alessandria al Chivassese per bere un caffè: denunciato 63enne dopo esser stato fermato dai carabinieri a Cocconato.

Coronavirus, limitazioni non rispettate

Anche in Piemonte non vengono rispettate le prescrizioni di limitazione dei movimenti delle persone nell’ambito del contenimento del contagio di Covid-19. E così giungono anche le prime denunce.

Da Alessandria al Chivassese per il caffè

Un alessandrino di 63 anni, infatti, è stato fermato da una pattuglia di carabinieri a Cocconato (At). Quando gli è stato chiesto il motivo per il quale era in strada, ha risposto che stava andando a prendere il caffè in un bar a Brozolo, un comune della collina Chivassese. Evidentemente una giustificazione che neppure lontanamente si avvicina a quelle per le quali è consentito mettersi in auto.

TORNA ALLA HOME

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: