Lutto in provincia

Covid all'ex Ilva di Novi: addio a Giorgio, aveva 51 anni

Il ricordo dei colleghi della Fiom Cgil di Alessandria.

Covid all'ex Ilva di Novi: addio a Giorgio, aveva 51 anni
Cronaca Novi e Arquata, 04 Dicembre 2020 ore 12:38

La notizia è stata diffusa ieri, giovedì 3 dicembre 2020, dalla pagina Facebook di "Fiom Cgil Alessandria". Giorgio Garrone, 51 anni, operaio dello stabilimento dell'ex Ilva di Novi Ligure, è deceduto nella giornata di martedì, 1 dicembre 2020, a causa del Covid-19 all'ospedale di Torino dove era ricoverato. Inizialmente nella struttura ospedaliera "San Giacomo", le sue condizioni si erano gradualmente aggravate e da lì è stato necessario il ricovero nel capoluogo regionale.

Operaio dell'Ilva di Novi stroncato dal Covid a 51 anni

Giorgio Garrone si è spento all'età di 51 anni, pochi giorni prima del suo compleanno, a causa della positività al Covid-19. L'aggravarsi delle sue condizioni di salute avevano reso necessario il trasferimento all'ospedale di Torino dove, purtroppo, il coronavirus alla fine ha avuto la meglio su di lui. Il 51enne, originario di Ovada, ma residente a Novi Ligure, era operaio nello stabilimento dell'ex Ilva Novese da 25 anni. La notizia della sua scomparsa è stata data dalla sezione di Alessandria della Fiom Cgil, la quale ha ricondiviso un post di Federico Porrata, suo collega, il quale ha pianto la sua scomparsa con sentite parole di cordoglio:

"La piccola, piccolissima consolazione è che ora siete di nuovo una coppia lassù proprio quando chiedevamo il vostro aiuto in uno dei tanti turni di tardo pomeriggio e notte fonda. Purtroppo questo bastardo virus ha avuto la meglio e ti ha portato via troppo presto, ma vivrai per sempre nei cuori di chi resta. Ciao Giorgio, ora riposa in pace!".

I funerali saranno celebrati domani, sabato 5 dicembre 2020 alle 10.30, nella chiesa di San Pietro a Novi. A dargli l'estremo saluto ci saranno tra gli altri la moglie Simona, il figlio Martino, la sorella Annalisa e i genitori Gian Piero e Liliana.

Allo stabilimento di Novi in 15 erano risultati positivi

LEGGI ANCHE: Ex Ilva di Novi Ligure, gli operai in presidio davanti allo stabilimento

Era lo scorso 26 novembre 2020 e gli operai dell'ex Ilva di Novi Ligure, su iniziativa delle sigle sindacali, avevano aderito ad uno sciopero di due ore per protestare contro le mancanze governative nel porre rimedio alla situazione che riguardava l'azienda. In quell'occasione si era scoperto anche che 15 dipendenti della ditta erano risultati positivi al Covid-19 e che fossero asintomatici e in isolamento fiduciario. Non si può quindi escludere che Giorgio abbia contratto la malattia sul luogo di lavoro e anzi la Cgil provinciale non fa mistero circa i propri sospetti su questa eventualità.

"Onorata di essere stata una tua amica"

Simona Cazzulo ha ricordato la scomparsa del suo caro amico Giorgio attraverso un post sul suo profilo Facebook. Queste le sue parole di dolore e rammarico:

"Oggi è davvero una di quelle giornate che non vorresti mai vivere! Quando questa mattina mi é arrivata la notizia mi si è gelato il sangue. Ho davvero sperato sino all'ultimo che ce la potessi fare a sconfiggere questo maledettissimo virus....hai combattuto come un leone!! Se penso che sino a qualche mese fa scherzavamo a pranzo e fantasticavamo tutti insieme sui viaggi futuri, trovo davvero inaccettabile che tu non ci sia più! A volte la vita è davvero ingiusta e senza senso... Non ti dimenticherò mai! Onorata di essere stata una tua amica".