Cronaca
Beccato il possibile responsabile

Fermato il presunto autore delle spaccate ad Alessandria

Il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco: "Esprimo i miei vivissimi ringraziamenti alla Prefettura e alle Forze dell’Ordine".

Fermato il presunto autore delle spaccate ad Alessandria
Cronaca Alessandria città, 23 Dicembre 2021 ore 17:25

Una buona notizia per i commercianti di Alessandria e per tutta la sua cittadinanza. Nel corso della mattinata di oggi, giovedì 23 dicembre 2021, è stato fermato il possibile autore delle spaccate avvenute a danno degli esercizi pubblici e commerciali di Alessandria negli ultimi giorni.

Fermato il presunto autore delle spaccate ad Alessandria

Gli ultimi colpi erano avvenuti nella giornata di martedì 21 dicembre 2021 all'alimentari Costa Poco in via Guasco e al Koela Cafe’ di spalto Gamondio. Nel corso della mattinata di oggi, giovedì 23 dicembre 2021, il personale della Squadra Mobile della Polizia di Alessandria ha eseguito un fermo di indiziato disposto dal Pubblico Ministero nei confronti del presunto autore delle spaccate avvenute nei giorni scorsi. Maggiori dettagli sul caso verranno rilasciati nei prossimi giorni.

Il commento del sindaco

Sulla vicenda si è espresso il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco:

Esprimo i miei vivissimi ringraziamenti alla Prefettura e alle Forze dell’Ordine per essere pervenuti in maniera rapida ed efficace all’identificazione e all’arresto dei responsabili delle azioni criminose che hanno giustamente tenuto in apprensione i cittadini e soprattutto i titolari delle attività commerciali in questi ultimi giorni. Fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo è stata l’opera di coordinamento, sinergia e integrazione svolta dal COSP, il Comitato di Ordine e Sicurezza Pubblica, con l’attivo supporto dei vari soggetti che lo compongono. Ancora una volta si è dimostrata tutta l’efficacia della collaborazione fra le Istituzioni in materia di sicurezza, per fronteggiare situazioni di questo tipo, che auspichiamo non si ripetano. Continuiamo quindi nel nostro lavoro. La Città non deve avere paura perché ogni azione criminosa sarà immediatamente e severamente perseguita”.