Grom chiude le gelaterie e si apre ai supermercati

La nota marca torinese, acquistata da Unilever nel 2015, punta ora all'ingrosso.

Grom chiude le gelaterie e si apre ai supermercati
24 Gennaio 2020 ore 11:23

E’ ufficiale: i negozi Grom localizzati d’Italia chiuderanno, per lasciar spazio alla vendita del prezioso gelato torinese nei supermercati, anche quelli internazionali.

I negozi chiuderanno

Il negozio di Torino, quello di via Cernaia, dove questa azienda è nata e cresciuta, ha già chiuso. E così sarà per i negozi di Udine, Mestre, Alessandria, Modena. L’obiettivo è quello di implementare la distribuzione ad ampio raggio, tramite i supermercati, e ridurre quella al dettaglio delle piccole gelaterie. Grom sta abbandonando la produzione artigianale per passare sempre più a quella industriale.

Decisione, questa, che mette in ginocchio i lavoratori dei negozi destinati a chiudere, nonostante le rassicurazioni dell’azienda di ricollocare gli addetti in esubero.

Il marchio Grom a i nuovi proprietari

Il noto marchio Grom era nato a torino dai due fondatori: Federico Grom e l’enologo Guido Marinetti. Nel 2015 il marchio però è stato venduto alla multinazionale Unilever, proprietaria della stragrande maggioranza dei marchi più conosciuti a livello mondiale.

Ed è proprio l’internazionalità degli attuali proprietari del marchio (i due fondatori sono ancora nel board della società ma ricoprono incarichi molto meno operativi) che ha portato al netto cambio di rotta, visto il maggior guadagno ottenibile dalla vendita all’ingrosso. Il gelato in molti altri paesi, infatti, si compra direttamente (e quasi esclusivamente) nei supermercati e negli store, e non solo quando fa caldo.

Aperti due angoli Grom a Milano e Roma

Nelle grandi città italiane, come Milano e Roma, sono già stati aperti due angoli Grom in due Carrefour Gourmet. Così facendo, seppur i gelati vengano confezionati singolarmente come fosse una vera gelateria, i costi per Grom si riducono. Attualmente però i risultati non sarebbero ancora buoni quanto quelli che ci si prospetta di ottenere.

L’azienda ha spiegato inoltre che, questo cambio di rotta verso l’ingrosso, è dovuto all’obiettivo che la stessa Grom si è data: portare a più persone possibile, in tutto il mondo, il gusto del puro e autentico gelato italiano.

(Foto di copertina immagine tratta dalla pagina Facebook ufficiale di Grom)