ad ovada

Investì e uccise l’uomo che voleva violentarla: assolta

La donna che era agli arresti domiciliari ora è livera.

Investì e uccise l’uomo che voleva violentarla: assolta
Alessandria città, 25 Luglio 2020 ore 12:12

Una 25enne investì ed uccise il violentatore. La donna è stata assolta e secondo il giudice l’atto è stato compiuto per legittima difesa.

Investì e uccise il violentatore

Aurela Perhati, una donna di 25 anni è stata assolta dall’accusa di omicidio. Lei aveva investito e ucciso l’uomo che voleva violentarla.

La vicenda

La donna di Ovada era  accusata dell’omicidio di Massimo Garitta. L’uomo era stato ritrovato senza vita in un campo. L’accusa nei confronti della donna era infatti quella di aver investito e ucciso l’uomo che voleva violentarla.  La donna era stata quindi stata posta agli arresti domiciliari.

Il fermo

La giovane era stata fermata il 4 gennaio dai carabinieri e durante l’interrogatorio, aveva confessato di avere investito l’uomo, ma senza alcuna l’intenzione di ucciderlo.  I carabinieri erano risaliti a lei grazie  alle telecamere di sorveglianza e ad alcuni testimoni che avrebbero visto l’uomo e la donna insieme sull’auto, una Lancia Ypsilon, di proprietà della 25enne. L’elemento decisivo è stato il marchio di fabbrica della marmitta dell’auto che è rimasto impresso sul giaccone della vittima.

L’accusa

Gli avvocati dell’accusa avevano chiesto una pena di 8 anni per la donna: per il pm le tracce lasciate dall’auto erano indicative di una precisa volontà omicida, ma il giudice di Alessandria ha lasciato cadere tutte le accuse. La donna è così tornata in libertà.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità