Lavoratori in nero in un ristorante, uno percepiva il reddito di cittadinanza

14 i casi di questo genere accertati nel 2019 fra Asti e Alessandria.

Lavoratori in nero in un ristorante, uno percepiva il reddito di cittadinanza
Alessandria città, 09 Gennaio 2020 ore 11:28

Lavoratori in nero in un ristorante, uno percepiva il reddito di cittadinanza. Sono 14 i casi di questo genere accertati nel 2019 fra Asti e Alessandria.

Lavoratori in nero in un ristorante

Gli ispettori del Lavoro di Asti-Alessandria hanno scoperto in un ristorante alessandrino un ristorante che impiegava due lavoratori in nero, uno dei quali beneficiario di reddito di cittadinanza. Il titolare del locale, oltre ad essere stato sanzionato e ad aver subito la sospensione dell’attività sospesa, sarà costretto ad assumere i due lavoratori, come prevede la legge.

Reddito di cittadinanza: i controlli

Nel corso del 2019 l’Ispettorato del Lavoro di Asti-Alessandria ha accertato 14 casi in cui lavoratori in nero percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza. Il loro impiego irregolare è stato accertato in diversi settori produttivi (pubblici esercizi, edilizia, commercio, etc.), provocando, nei confronti di chi ha approfittato del loro contributo lavorativo, l’applicazione della maxi-sanzione per lavoro nero maggiorata del 20%. Per alcuni degli indebiti percettori del reddito di cittadinanza è scattata la denuncia.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità