Fermato in aeroporto per ovuli di coca nello stomaco ma erano fagioli

Il turista brasiliano è stato trattenuto quasi 24 ore.

Fermato in aeroporto per ovuli di coca nello stomaco ma erano fagioli
Cronaca Acqui e Ovada, 14 Giugno 2019 ore 12:22

Malpensa fermato per ovuli di coca nello stomaco ma erano fagioli. La disavventura di un cittadino brasiliano, come riporta NovaraNetweek.it.

I sospetti

Tutti gli indizi sembravano confermare la tesi. Tutto è nato durante il controllo alla dogana: l’uomo era molto nervoso, aveva un biglietto di ritorno dopo una settimana, un bagaglio da stiva primo di vestiti, nessun parente ad attenderlo e il ‘famoso’ cugino che avrebbe dovuto ospitarlo che non rispondeva alle sue chiamate. e infine l’indirizzo dove doveva recarsi (a Monza) era inesistente.

Il fermo: presunti ovuli di coca nello stomaco

Un cittadino brasiliano è stato trattenuto diverse ore all’aeroporto di Malpensa per una sorta di “malinteso”. L’uomo, che mostrava durante un normale controllo un certo nervosismo e non aveva vestiti in valigia, è stato sottoposto ad un esame più approfondito. La radiografia ha mostrato nel suo intestino quelli che agli agenti, a prima vista, sono sembrati degli ovuli di coca.

La “liberazione”

Quando, il giorno seguente, il turista si è finalmente “liberato”, ecco la scoperta: non ovuli di cocaina ma dei normali fagioli. Tante scuse e l’uomo è stato lasciato andare.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità