Cronaca
spinetta marengo

Operaio investito da carrello allo stabilimento Michelin, assolta l'azienda

Alla luce di tutte le testimonianze raccolte in aula, non ci sarebbero responsabilità da parte dell'azienda riguardo all'incidente del 2018

Operaio investito da carrello allo stabilimento Michelin, assolta l'azienda
Cronaca Alessandria città, 25 Gennaio 2023 ore 12:39

Era il 12 gennaio del 2018 quando, Gianfranco Candida, operaio dello stabilimento Michelin di Spinetta Marengo veniva investito da un carrello elevatore. L'uomo, per quell'incidente, perse l'arto.

Il fatto non sussiste

I due dirigenti dello stabilimento, accusati di lesioni colpose, a distanza di cinque anni sono stati assolti.

Durante tutto il procedimento, sono stati diversi i testimoni chiamati dalla difesa degli imputati che hanno risposto alle domande del pubblico ministero Eleonora Guerra. Insieme a diversi consulenti, sono stati ascoltati capi reparto e operai che all’epoca svolgevano la funzione di carrellisti. Un racconto di quel giorno che era stato fornito anche dallo stesso operaio, anche lui ascoltato in aula.

Per il pubblico ministero la ricostruzione in aula ha fatto emergere diversi elementi rilevanti secondo cui nell’area in cui era avvenuto l’incidente era ben visibile un passaggio per i carrelli, uno per i pedoni e un’altra zona che risultava vuota.

Pertanto, anche alla luce di tutte le testimonianze raccolte, lunedì pomeriggio il pubblico ministero ha concluso con la richiesta di assoluzione per Simona Rossi e Simone Rossi, all’epoca entrambi dirigenti allo stabilimento di Spinetta Marengo, così come per la Michelin Italia Spa.

 

Seguici sui nostri canali