Cronaca
ALESSANDRIA-GENOVA

Peste suina, ancora nessun cantiere per la realizzazione della maxi-recinzione

La Regione: "Rassicuriamo che la recinzione sarà pronta entro un mese e mezzo".

Peste suina, ancora nessun cantiere per la realizzazione della maxi-recinzione
Cronaca Alessandria città, 29 Aprile 2022 ore 10:50

Anche se il tracciato è già definito, i lavori per la realizzazione della maxi-recinzione per limitare l'espandersi del contagio da peste suina, non sono ancora partiti.

I fondi ci sono

I fondi per la sua realizzazione ci sono già (10 milioni stanziati dal governo e 8 milioni anticipati dalla Regione) e il progetto è stato condiviso con tutti i sindaci dei comuni che ricadono nel perimetro.

Il commissario straordinario per l'emergenza, Angelo Ferrari, sta lavorando per reperire le ditte che possano effettuare nella pratica la realizzazione delle reti metalliche e la posa suoi territori interessati.

230 chilometri di recinzione

In totale sono 230 i chilometri e l'obiettivo è quello di impedire che animali infetti possano uscire dall'area e infettare quelli non ancora colpiti dalla peste suina africana. I casi attualmente, tra Piemonte e Liguria, sono saliti rispetto ai giorni scorsi: 104.

Perplessità dei sindaci

La maxi-recinzione non è vista con grande positività dai sindaci della zona rossa, in quanto secondo molti di loro non avrà la giusta efficacia e sarà molto impattante sul territorio. Viene però vista con un sospiro di sollievo dalle aziende che producono nelle due provincie interessate dalla malattia dei suini e dagli imprenditori del turismo.

A breve scadranno i divieti "outdoor".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter