Borghetto di Borbera

Seda il marito, lo strangola a morte poi si costituisce: "Ero stanca di subire violenze"

La donna ha raccontato ai carabinieri che lei e il figlio subivano continui maltrattamenti e violenze.

Seda il marito, lo strangola a morte poi si costituisce: "Ero stanca di subire violenze"
Cronaca Novi e Arquata, 12 Luglio 2021 ore 15:52

Seda il marito, lo strangola a morte poi si costituisce: è successo a Borghetto di Borbera, un piccolo paesino della provincia di Alessandria, nel tardo pomeriggio di domenica.

Seda il marito e lo strangola a morte

Ha ucciso il marito perchè stanca di subire continui maltrattamenti. Una donna di 60 anni, Agostina Barbieri, residente a Borghetto di Borbera, in provincia di Alessandria, è stata arrestata dai carabinieri per omicidio.

E’ stata la stessa donna ieri sera, intorno alle 19.30, a chiamare i militari di Novi Ligure, spiegando al telefono di avere ucciso l’uomo, Luciano Giacobone, 64 anni.

Stanca di subire maltrattamenti

I carabinieri, una volta giunti sul posto, hanno rinvenuto il cadavere dell'uomo con segni di strangolamento. La donna, che si trovava in casa insieme al figlio, ha confermato di essere stata lei ad uccidere il marito dopo averlo sedato, raccontando di avere agito in quanto stanca delle continue violenze e maltrattamenti subiti nel corso degli anni da lei e dal figlio.

La donna è stata quindi sottoposta a fermo di indiziato di delitto e condotta al carcere di Torino "Lorusso e Cutugno". Le indagini dei carabinieri proseguono in attesa dell’esame autoptico.