Menu
Cerca
Violenza domestica

Si rifugia in una banca per sfuggire dal compagno violento, salvata dalla direttrice

E' stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e porto abusivo di oggetti atti a offendere un 38enne con pregiudizi di polizia.

Si rifugia in una banca per sfuggire dal compagno violento, salvata dalla direttrice
Cronaca Alessandria città, 01 Febbraio 2021 ore 15:13

Si rifugia in una banca per sfuggire dal compagno violento. I Carabinieri di Alessandria sono riusciti ad arrestare un 38enne autore di violenze ai danni della convivente. La donna, esasperata dalla situazione, era fuggita di casa e aveva trovato riparo all'interno di una banca. La direttrice, bloccando le porte dell'istituto di credito, ha salvato la donna che era inseguita dal compagno.

Si rifugia in una banca per sfuggire dal compagno violento, salvata dalla direttrice

I Carabinieri della Compagnia di Alessandria hanno tratto in arresto nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e porto abusivo di oggetti atti a offendere un 38enne con pregiudizi di polizia. L’uomo è stato tratto in arresto dopo che la convivente, a seguito dei continui maltrattamenti fisici e psicologici subiti dal mese di marzo 2020, aveva deciso di scappare dall’abitazione, trovando riparo all’interno di una banca.

TI POTREBBE INTERESSARE: Domenica infausta sulle vette: coppia muore davanti alla figlia in Lombardia, altri due alpinisti morti in Piemonte

La donna, in preda al panico, aveva chiesto alla direttrice dell’istituto di credito di bloccare le porte di entrata perché inseguita dal convivente. La direttrice ha bloccato immediatamente le porte e chiedeva l’intervento dei Carabinieri. Giunti prontamente sul posto, gli operanti hanno trovato la donna all’interno della banca, disperata e in lacrime, che mostrava le lesioni cagionategli sul volto e su una gamba dall’uomo, ancora presente all’esterno, che tentava di entrare battendo i pugni sulla porta scorrevole.

L’immediata perquisizione sulla persona e sull’autovettura del 38enne ha permesso di rinvenire un coltello a serramanico, mentre all’interno abitazione sono stati trovati due grinder con residui di marijuana. L’uomo è stato tratto in arresto su disposizione del Pubblico Ministero e condotto presso la Casa Circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria, dove si trova tuttora in pieno regime di custodia cautelare.