Cronaca
Dall'ospedale di Alessandria

Stefano Tacconi operato per la seconda volta: l'ultimo bollettino medico

"Non si è trattato di un’operazione dovuta a una complicanza del suo stato di salute, ma una conclusione già prevista del suo percorso di cura".

Stefano Tacconi operato per la seconda volta: l'ultimo bollettino medico
Cronaca Alessandria città, 06 Giugno 2022 ore 18:26

Stefano Tacconi operato per la seconda volta: "Presto potrà iniziare la riabilitazione". L'ultimo bollettino medico dall'Ospedale di Alessandria dove si trova ricoverato da sei settimane per un ictus.

Stefano Tacconi operato per la seconda volta

Stefano Tacconi, l'ex portiere della Juventus, è stato sottoposto ad un secondo intervento chirurgico. E' l'ospedale di Alessandria che, tramite Andrea Barbanera, Direttore della Struttura di Neurochirurgia, informa sulle condizioni del paziente ricoverato nella struttura da sei settimane per un ictus:

“Abbiamo eseguito questa mattina un intervento per svincolare Stefano dal drenaggio esterno ventricolare cerebrale posizionato in precedenza per l’emorragia, permettendogli così di avviarsi al percorso di riabilitazione. Non si è quindi trattato di un’operazione dovuta a una complicanza del suo stato di salute, ma una conclusione già prevista del suo percorso di cura. Ora dovrà affrontare alcuni giorni di decorso post-operatorio e poi, se non ci saranno complicazioni, potrà iniziare la riabilitazione”.

Il trasferimento in Neurochirurgia

L'ex calciatore è ricoverato all'ospedale di Alessandria per una emorragia cerebrale dallo scorso 23 aprile. Dopo il ricovero in Terapia intensiva, è stato trasferito, lo scorso 21 maggio, nel reparto di Neurochirurgia. Stefano Tacconi aveva accusato un malore mentre si stava recando ad un evento ad Asti. Immediatamente soccorso, data la gravità della situazione, era stato trasportato d'urgenza all'ospedale «Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo» di Alessandria, un centro di eccellenza nel Nord Italia per le patologie neurochirurgiche.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter