In centro a Casale

Tampona un'auto e poi fugge: incolpa la fidanzata che per scagionarlo gli dà ragione

Denunciati per sostituzione di persone, guida con patente ritirata e fuga F.K., 26 anni e autore del sinistro, e la fidanzata I.B., 34 anni, entrambi di Frascarolo (Pavia).

Tampona un'auto e poi fugge: incolpa la fidanzata che per scagionarlo gli dà ragione
Cronaca Monferrato, 25 Febbraio 2021 ore 08:53

Aveva tamponato un'auto nel centro città di Casale Monferrato lo scorso 10 febbraio 2021, dandosi poi alla fuga. Il 26enne F.K., originario di Frascarolo (Pavia), che guidava con la patente ritirata, ha tentato di salvarsi dando la colpa alla fidanzata, la quale si é addossata l'incidente, ma invano.

Tampona un'auto in centro e poi si dà alla fuga

Nel pomeriggio dello scorso mercoledì 10 febbraio 2021, il 26enne F.K., originario di Frascarolo (Pavia), si è reso protagonista di un incidente avvenuto in Piazza Castello, nei pressi del Teatro Municipale. L'uomo, a bordo della sua Bmw 320, ha infatti tamponato a tutta velocità una Fiat Panda, condotta da un giovane di Borgo San Martino.

Nessuno dei conducenti è rimasto ferito dall'impatto, ma il 26enne autore del sinistro, una volta accortosi del danno, si è dato alla fuga verso via Lungo Po Gramsci. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale, coordinati dal Comandante Vittorio Pugno, i quali, grazie all'ausilio di alcune testimonianze, hanno subito identificato il veicolo ed il suo proprietario. Lo stesso ha riferito che l'auto veniva utilizzata esclusivamente dal figlio.

Dà la colpa alla fidanzata che, per salvarlo, gli dà ragione

Dopo essere stato rintracciato, il giovane pavese ha indicato la fidanzata  I.B., 34 anni, anche lei residente a Frascarolo, come l'autrice dell'incidente, circostanza poi confermata dalla stessa. Una testimonianza contraddittoria e a tratti lacunosa che, tuttavia, non ha tratto in inganno gli agenti, i quali grazie ad ulteriori indagini hanno ricostruito l'intera vicenda.

La fidanzata, infatti, aveva accettato di assumersi la responsabilità dell'incidente per alleggerire la posizione di F.K. a cui, qualche giorno prima, era stata ritirata la patente di guida dai Carabinieri. Inoltre dalle indagini è emerso che la giovane si trovava sul proprio posto di lavoro al momento dell'incidente.

TI POTREBBE INTERESSARE: Le foto della supercar Lamborghini andata distrutta nell'incidente

A fronte di tali inequivocabili riscontri, il ragazzo ha ammesso le proprie responsabilità, sia in ordine al sinistro e alla fuga dal luogo dell'incidente, sia all'accordo con la compagna per tentare di dissimulare il proprio coinvolgimento. Entrambi sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria per il reato di sostituzione di persona, e a F.K. sono state inoltre contestate la guida senza patente e la fuga dopo il sinistro.