Tari: dal 2 maggio la domanda di agevolazione

Chi ha diritto a non pagare la tassa rifiuti.

Tari: dal 2 maggio la domanda di agevolazione
Monferrato, 23 Aprile 2019 ore 14:38

Anche per l’anno 2019 sarà possibile fare domanda di agevolazione in base al reddito familiare per il pagamento della Tari, la tassa rifiuti: per chi non avesse usufruito delle
agevolazioni nell’anno 2018.

Chi ha diritto a non pagare la tassa rifiuti

Dal 2 maggio al 29 novembre 2019 sarà aperto uno specifico bando. I contribuenti che hanno avuto la riduzione del 25 per cento sull’ultima tassa rifiuti del 2018, infatti, riceveranno l’F24 per il pagamento della Tari con l’agevolazione già inclusa.

Nel caso in cui, però, la situazione reddituale fosse variata nel corso del 2018, si dovrà comunicare la modifica all’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Casale Monferrato: in questo modo non si incorrerà nelle sanzioni previste.
I contribuenti riceveranno direttamente a casa il conto definitivo, suddiviso in due rate con scadenze fissate per il 31 maggio e 30 novembre 2019, da versare tramite F24 già compilato.

Limiti di reddito per l’agevolazione

Numero di persone –  Reddito totale annuo (riferito ai redditi del 2018)

  • 1 persona € 15.256,89
  • 2 persone € 24.964,72
  • 3 persone € 37.450,71
  • 4 persone € 38.834,95

I redditi totali del nucleo familiare convivente come sopra elencati, saranno aumentati di un importo pari a € 2.449,04 annuo per i nuclei familiari nei quali figuri convivente un soggetto portatore di invalidità pari al 100%.

PER MAGGIOR INFORMAZIONI

Le domande sono disponibili nella sezione Modulistica Tari e dovranno essere consegnate all’Urp del Comune di Casale, che è a disposizione per assistere nella compilazione dei relativi moduli.
URP – Ufficio Relazioni del Pubblico – Via Mameli, 21 – Tel. 0142 444339.
Orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 – Lunedì e mercoledì anche dalle ore 14,00 alle ore 17,00

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità