Menu
Cerca
Intervento dei carabinieri

Trovati in possesso di due coltelli a serramanico nell’area del mercato di Acqui

Sono stati denunciati un 40enne e un 62enne per porto abusivo di armi. Con loro anche un 21enne privo di documenti di identità e irregolare sul territorio nazionale.

Trovati in possesso di due coltelli a serramanico nell’area del mercato di Acqui
Cronaca Acqui e Ovada, 10 Aprile 2021 ore 13:47

Le operazioni di controllo da parte dei carabinieri della Compagnia di Acqui Terme nell’area del mercato settimanale, molto spesso teatro di episodi di microcriminalità, ha consentito di denunciare un 40enne di origini rumene e un 62enne per porto abusivo di armi, beccati con due coltelli a serramanico e un cutter.

Beccati nell’area del mercato di Acqui

Sono stati denunciati per porto abusivo di armi. Protagonisti del reato un 40enne di origini rumene e un 62enne individuati nell’area del mercato settimanale di Acqui Terme in possesso di due coltelli a serramanico e di un cutter.

Con loro è stato anche deferito in ordine alle violazioni alle norme sull’immigrazione un 21enne di nazionalità albanese che è stato fermato senza documenti di identità con sé. Il giovane era irregolare sul territorio italiano.

Arrestato 55enne per furto aggravato continuato

Sempre durante il servizio di controllo del territorio finalizzato al presidio del quartiere popolare situato nella zona in cui si svolge il mercato settimanale, spesso teatro di episodi di microcriminalità e frequentato da persone dedite all’abuso di alcolici, all’accattonaggio e al disturbo della quiete pubblica, i carabinieri di Acqui Terme, in collaborazione con il Reggimento di Moncalieri, ha arrestato un 55enne, con numerosi pregiudizi di polizia, gravato da un ordine di carcerazione per l’espiazione di una pena detentiva di un anno e otto mesi per il reato continuato di furto aggravato. L’uomo è stato trasferito presso la Casa circondariale di Alessandria, dove rimarrà fino al termine della pena.

TI POTREBBE INTERESSARE: Papa Francesco: “Vaccini strumento essenziale: presto nei Paesi poveri”

Nove sanzioni per violazione della normativa anti-Covid

Sono state elevate nove sanzioni amministrative nei confronti di altrettante persone per il mancato rispetto delle normative anti-Covid, in particolare per la violazione del divieto di spostamento, anche in orario notturno, in assenza di giustificato motivo.