Cronaca
Casale Monferrato

Ubriaco, dà in escandescenza davanti alla caserma dei carabinieri: voleva solo "parlare" col sindaco

Denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, ubriachezza e distruzione di opere militari un 37enne di origini polacche.

Ubriaco, dà in escandescenza davanti alla caserma dei carabinieri: voleva solo "parlare" col sindaco
Cronaca Monferrato, 28 Settembre 2021 ore 14:13

Si era presentato davanti alla caserma dei carabinieri di Casale Monferrato in evidente stato confusionale, dovuto all'assunzione di alcol, dando completamente in escandescenza e richiedendo a gran voce di voler parlare col sindaco. E' stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, ubriachezza e distruzione di opere militari un 37enne di origini polacche, residente a Verona, con pregiudizi di polizia.

Ubriaco davanti alla sede dei carabinieri: voleva parlare col sindaco

I Carabinieri di Casale Monferrato hanno denunciato in stato di libertà per resistenza a pubblico ufficiale, ubriachezza e distruzione di opere militari un 37enne di origini polacche, residente a Verona, con pregiudizi di polizia.

L’uomo, nella serata di venerdì scorso, intorno alle 21,30 circa, si era presentato davanti alla sede del Comando Compagnia Carabinieri di Casale in evidente stato confusionale, dovuto all’assunzione di sostanze alcoliche, urlando e chiedendo ripetutamente di parlare con il Sindaco della città.

In escandescenza, ha cominciato a scalciare contro l’ingresso del Comando, danneggiando il montascale a pedana per disabili e venendo ripreso dal sistema di videosorveglianza. All’arrivo delle pattuglie dei Carabinieri di Vignale e Ticineto in supporto ai colleghi della sede, il 37enne ha opposto un atteggiamento aggressivo e non collaborativo, tentando sottrarsi al controllo dei Carabinieri, che lo hanno poi bloccato e successivamente affidato al personale del 118 per il trasporto all’Ospedale di Alessandria, dove è stato assistito in ordine allo stato di ubriachezza.