Cronaca
Tutti nell'ultimo mese

Usavano permessi per invalidi intestati a persone decedute: quattro casi ad Acqui Terme

L'assessore Gianni Rolando: "L'occupazione degli stalli dedicati alle persone invalide è un atto di grande inciviltà".

Usavano permessi per invalidi intestati a persone decedute: quattro casi ad Acqui Terme
Cronaca Acqui e Ovada, 13 Ottobre 2021 ore 09:23

Linea dura della Polizia locale di Acqui Terme contro i falsi invalidi. Sono attivi i controlli sull’uso improprio del tagliando invalidi che nell’ultimo mese ha permesso di ritirare 4 permessi in uso ma intestati a persone decedute, con le relative sanzioni agli utilizzatori.

Quattro casi di falsi invalidi nell'ultimo mese ad Acqui Terme

Nel corso dell'ultimo mese, la Polizia Locale di Acqui Terme, tramite i controlli sull'uso improprio del tagliando invalidi, è riuscita ad incastrare quattro cittadini che utilizzavano il permesso anche se era intestato a persone decedute. Agli utilizzatori sono state elevate sanzioni specifiche per l'infrazione.

Gli altri interventi della Polizia Locale

Durante i servizi serali, il personale della Polizia Locale ha proceduto al controllo di diversi pubblici esercizi al fine di verificare il rispetto della normativa anti-covid. In alcuni di essi sono state elevate anche sanzioni amministrative per altre motivazioni, tra le quali la violazione prevista dall’ordinanza per l’intrattenimento musicale, la quale sanziona i locali che fanno musica senza autorizzazione od oltre l’orario consentito.

Per quanto riguarda la circolazione stradale proseguono i controlli con l’ausilio dello strumento Street control (apparecchiatura che permette di rilevare immediatamente la presenza di auto rubate, prive di assicurazione e revisione o inserite in varie black list), che nell’ultimo periodo ha contribuito al sequestro di 6 autovetture prive di assicurazione e alla elevazione di 15 verbali perché i mezzi circolavano senza aver effettuato la revisione periodica.

In un recente episodio gli agenti hanno proceduto al ritiro della patente di un conducente in quanto sorpreso alle 8.00 del mattino a bere alcolici durante la guida con il successivo accertamento positivo all’etilometro.

"Un impegno costante"

"Continuano i controlli da parte della Polizia Locale ‒ spiega l’assessore Gianni Rolando ‒. Particolare attenzione in questi mesi è stata rivolta all’utilizzo improprio dei permessi per gli invalidi e al monitoraggio degli stalli a loro dedicati in quanto l’occupazione non autorizzata rappresenta un atto di grande inciviltà. La Polizia Locale continua a lavorare su tantissimi fronti e la ringrazio per l’impegno costante ed essenziale anche in momenti di grandi criticità come durante le ultime precipitazioni. Trovo anche importante il supporto della cittadinanza, che ci aiuta spesso con le segnalazioni a effettuare un’azione mirata di verifica dei casi".