A Novi Ligure

Vittima di molestie per più di due anni, arrestato l'ex marito che ha cercato di entrarle in casa

L'uomo, dopo che in estate il Giudice aveva imposto l'allontanamento dalla casa coniugale, aveva continuato imperterrito a perseguitare l'ex moglie. Lo scorso lunedì è stato tratto in arresto.

Vittima di molestie per più di due anni, arrestato l'ex marito che ha cercato di entrarle in casa
Cronaca Novi e Arquata, 21 Gennaio 2021 ore 09:36

Una brutta storia che va avanti da quasi due anni, ma che per la donna ha molto probabilmente raggiunto un punto di svolta. E' stato tratto in arresto dai Carabinieri di Novi Ligure nel pomeriggio di lunedì 18 gennaio 2021 quando il pensionato novese, per l'ennesima volta, si era presentato in stato di alterazione con atteggiamenti aggressivi e minacciosi sotto casa dell'ex moglie.

L'inizio della vicenda risale alla scorsa estate

I Carabinieri della Compagnia di Novi Ligure hanno tratto in arresto un pensionato del novese responsabile del reato di atti persecutori nei confronti della ex moglie. La situazione che ha portato all’arresto era conosciuta dai Carabinieri, che avevano ricevuto nell’estate 2020 la querela per atti persecutori presentata dalla donna contro il marito. L’uomo, a causa del consumo smodato di bevande alcoliche, da quasi due anni aveva iniziato a tenere nei confronti della moglie e dei figli comportamenti scostanti e, durante i litigi che ne scaturivano, ad assumere atteggiamenti aggressivi, minacciosi e violenti. Lo stato di prostrazione psicologica della donna l’aveva indotta a chiedere la separazione e il Giudice aveva disposto l’allontanamento del marito dalla casa coniugale.

TI POTREBBE INTRESSARE: Le video scuse del negoziante che aveva affisso il cartello "Muoia Conte"

Non accettando la separazione, l’uomo aveva iniziato ad assumere comportamenti persecutori nei confronti della vittima, arrivando a raggiungerla ogni settimana per farle scenate minacciose e violente, con lo scopo di imporle un riavvicinamento. Per tali ragioni, già prima della querela, i Carabinieri erano intervenuti altre volte su richiesta della donna e quasi sempre l’uomo aveva cercato di sottrarsi ai controlli, dandosi alla fuga prima del loro arrivo, per poi ripresentarsi dalla ex moglie una volta allontanatisi i Carabinieri.

Le dinamiche dell'arresto

TI POTREBBE INTERESSARE: Seconde case fuori regione: per ora si può (aspettando le nuove FAQ)

L’epilogo della vicenda si è avuto nel pomeriggio di lunedì 18 gennaio 2021, quando la Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Novi Ligure ha ricevuto la chiamata della donna, la quale riferiva che l’ex marito era fuori da casa in stato di alterazione, che la stava ingiuriando e minacciando e che era anche riuscito con la forza a penetrare all’interno dell’abitazione, costringendola a riparare nelle stanze protette da una seconda porta d’accesso.

All’arrivo della pattuglia dei Carabinieri, l’uomo si era già allontanato e nascosto, ma gli operanti, che conoscevano i suoi comportamenti, dopo un breve giro di ricerche sono tornati all’abitazione, cogliendolo nell’atto di cercare di aprire con la forza il portoncino di casa. Il pensionato, che dava in escandescenze anche contro i Carabinieri, è stato bloccato e tratto in arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale “Cantiello e Gaeta” di Alessandria, su disposizione del Pubblico Ministero.