I lacabon di Santa Lucia, tradizione alessandrina

Dolce a forma di bastoncino fatto di miele e zucchero.

I lacabon di Santa Lucia, tradizione alessandrina
Cultura Alessandria città, 23 Gennaio 2019 ore 14:25

I lacabon di Santa Lucia sono un dolce artigianale tradizionale di Alessandria, a forma di bastoncino impastando il miele insieme allo zucchero.

Questi bastoncini, lunghi solitamente 10cm, piacciono ad adulti e bambini, simbolo che ogni anno si rinnova mantenendo viva la tradizione di questa ricorrenza, infatti  si possono trovare sulle bancarelle in occasione di due festività:a Sant’Antonio, 17 gennaio, e specialmente a Santa Lucia, 13 dicembre, nell’omonima piazzetta.

Un po’ di storia

Facendo un breve viaggio nella storia di questo dolce non si può non ricordare “il decano dei fabbricanti di lacabon”, Leonardo Fortino, scomparso nel 2004, che imparò l’arte dal nonno e dal padre, custode in casa del calderone in cui bollire l’impasto e del chiodo su cui tirarlo e stirarlo.

I lacabòn ha ricevuto la Denominazione comunale d’origine dal comune di Alessandria.

Un dolcetto da gustare in strada

Piazzetta S. Lucia con i banchetti dei Lacabòn
Piazzetta S. Lucia con i banchetti dei Lacabòn

I lacabon , o laccabone, sono bastoncini di caramello induriti, gli ingredienti sono semplici: miele e zucchero, venduti a pochi euro, avvolti in carta oleata bianca.

In occasione delle festa di Santa Lucia la città di Alessandria si veste a festa e nell’omonima piazzetta.
Gli alessandrini si danno appuntamento nella chiesa settecentesca tra via Milano e via Chenna, le vie si popolano di bancarelle mostrando in bella vista i cartocci del dolce tipico della città: i lacabon, insieme a tante caramelle, torroni e il croccante fatto sul momento.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità