La posizione

“Carne” fatta in laboratorio, Panza (Lega): barricate per difendere produttori e consumatori

L'europarlamentare leghista giudica l'estensione della denominazione come ennesima follia dell'Europa.

“Carne” fatta in laboratorio, Panza (Lega): barricate per difendere produttori e consumatori
Alessandria città, 22 Ottobre 2020 ore 10:36

La Coldiretti Alessandria si era precedentemente espressa sulla questione della “carne” fatta in laboratorio, in riferimento al voto del parlamento europeo sull’abolizione del divieto di definire carne qualcosa che non arriva dal mondo animale.

Panza sulla “Carne” fatta in laboratorio

Sul dibattuto tema, s’è voluto esprimere anche il responsabile del Dipartimento montagna della Lega, l’europarlamentare Alessandro Panza.

“No alla carne finta creata in laboratorio, l’ennesima follia dell’Europa che vede l’estensione della denominazione ‘carne’ anche a prodotti che di carne non sono”.

Barricate per difendere produttori e consumatori

L’europarlamentare Alessandro Panza, in una nota, ha affermato che la Lega continuerà a dare battaglia in Europa e in ogni sede per tutelare gli allevatori e i consumatori contro un inganno che penalizza per concorrenza sleale e confonde i consumatori, i quali troverebbero sugli scaffali denominazioni ingannevoli di prodotti vegetali che nulla hanno a che fare con la carne.

“Giù le mani dalla carne e dai produttori italiani!” ha concluso il rappresentante leghista.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità