PRESIDIO CONTINUO

Ex Ilva: operai dello stabilimento di Novi Ligure in sciopero. Vertice al Mise

I lavoratori dello stabilimento di Novi Ligure presidiano lo stabilimento mentre al Mise si apre il tavolo delle trattative.

Ex Ilva: operai dello stabilimento di Novi Ligure in sciopero. Vertice al Mise
Alessandria città, 25 Maggio 2020 ore 10:00

Potrebbe essere decisivo il vertice previsto per stamane, 25 maggio alle 10. I lavoratori dello stabilimento di Novi Ligure in cassa integrazione hanno proseguito lo sciopero, chiedendo al governo di mettere alle strette Arcelor Mittal.

Ex Ilva: incontro al Mise, gli operai non lasciano il presidio

Mentre al tavolo del Mise siedono l’azienda, le parti sociali e il ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli e quello del Lavoro, Nunzia Catalfo, i sindacati e gli operai chiedono al Governo di mettere alle strette Arcelor Mittal. Anche nella giornata di ieri, i lavoratori dello stabilimento di Novi Ligure in cassa integrazione, hanno proseguito lo sciopero davanti ai cancelli, bloccando tutti i mezzi.

Produzione ferma a Novi Ligure

Nello stabilimento di Novi la produzione è quasi ferma, sono pochi i lavoratori attivi. L’azienda nei giorni passati aveva proposto un’ipotesi di accordo, prevedendo un rientro al lavoro di circa 300 delle 666 persone attualmente in forza a Novi, a partire da mercoledì, con eventuale turnazione in alcuni reparti.

Ipotesi di accordo

Nella giornata di domani, martedì 26 maggio, è in programma un ulteriore incontro tra ArcelorMittal e sindacati per valutare un possibile accordo. Non si esclude che ciò possa avvenire anche nel pomeriggio odierno.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità