Maturità 2020: Matematica e Fisica allo Scientifico, Greco e Latino al Classico

La comunicazione è avvenuta in diretta sui social. Ecco le materie per tutti gli Istituti.

Maturità 2020: Matematica e Fisica allo Scientifico, Greco e Latino al Classico
30 Gennaio 2020 ore 17:36

Maturità 2020: Matematica e Fisica allo Scientifico, Greco e Latino al Classico.

Maturità 2020: Matematica e Fisica allo Scientifico, Greco e Latino al Classico

E’ stata confermata la linea di indirizzo dello scorso anno rispetto alle materie della Seconde Prove alla Maturità, che vedrà nuovamente una “traccia multidisciplinare”. Il tanto temuto esame “misto” è stato ancora scelto dal Miur per volere della nuova Ministra Lucia Azzolina.

Foto Roberto Monaldo

La Ministra in diretta sui social

La comunicazione è avvenuta in diretta sui social e la neo-titolare dell’Istruzione ha spiegato che nella Seconda Prova dell’Esame di Stato vi saranno per gli istituti con doppia materia di indirizzo, la traccia che le comprende entrambe.

La secondo prova per ogni Istituto

Ecco l’elenco delle materie in Seconda Prova: greco e latino al Classico,  matematica e fisica allo Scientifico, lingua e cultura 1 e 3 al Liceo Linguistico, Scienze Umane al Liceo Scienze Umane, tecniche della danza al Coreutico, Economia Aziendale per il Tecnico Ragioneria, economia aziendale e inglese per Relazioni Internazionali per il marketing, discipline truistiche e aziendali con lingua inglese per il Turistico, scienza e cultura alimentazione e laboratorio servizi enogastronomici per l’Alberghiero, tecniche professionali dei servizi commerciali per Servizi Commerciali. Per tutti gli altri indirizzi è sufficiente collegarsi al portale del Miur.

Niente più buste per il colloquio orale

Sempre la Ministra, nel video caricato sui social: “Non ci saranno più le buste al colloquio orale, ma ogni Commissione preparerà il materiale che valorizzi il vostro percorso di studio più adatto. Nei prossimi giorni il Ministero renderà disponibile sui social tutti i passaggi dettagliati che vi prepareranno al vostro Esame di Stato 2020. Vi raccomando di studiare, basta questo e ce la farete alla grande”.

Archiviate le tre buste, il colloquio sarà comunque pluridisciplinare. Ciascuna commissione predisporrà i materiali di partenza da sottoporre agli studenti: potranno essere un testo, un documento, un’esperienza, un progetto, un problema. Il lavoro dei commissari si baserà su quanto studiato dai ‘maturandi’ nel loro percorso: farà fede il documento predisposto dai docenti. Al momento dell’inizio della prova, la commissione sottoporrà uno spunto al candidato, che rappresenterà un momento di avvio del colloquio.

Lanciato l’hashtag

#MaturitàVentiVenti sarà l’hashtag che, da oggi e fino alla fine degli esami, accompagnerà sui social le comunicazioni del Miur rivolte agli studenti che avranno l’obiettivo di chiarire ogni aspetto dell’esame, ma anche di fornire suggerimenti utili per lo studio. L’esame di Maturità 2020 comincerà martedì 17 giugno per 500mila studenti italiani all’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado, quando affronteranno la prima prova scritta, quella d’italiano, uguale per tutti gli indirizzi.