Pernigotti, dov’è il piano industriale? E i 25 esuberi?

Si vuole sapere se tutti i lavoratori potranno riprendere a produrre a Novi LIgure.

Pernigotti, dov’è il piano industriale? E i 25 esuberi?
03 Ottobre 2019 ore 12:22

Pernigotti, dopo la prima schiarita con la cessione ramo gelati a Optima a preoccupare ora è l’assenza del piano industriale.

Incertezza che prosegue

Incontro tra le parti ieri al Mise di Roma, come previsto dal calendario. Con la novità della cessione ramo gelati alla Optima ad allontanare le nubi, ma con altre preoccupazione a comparire all’orizzonte. In particolare il Piano industriale che non è stato presentato. Per il sindacato non vi è chiarezza sugli esuberi che eventualmente potrebbero presentarsi (25 unità) e neppure sul numero di lavoratori  che verranno impiegati.

Ripresa della produzione a Novi

Pernigotti  continuerà la produzione nella fabbrica di Novi in proprio (cioccolatini e torroni con il marchio “Pernigotti 1860”) e per Optima (che ha acquisito il marchio “Pernigotti mastri gelatieri italiani”). Proprio in quello stabilimento storico che era stato definito dai Toksoz un ramo secco da chiudere. Appuntamento fra tre settimane, dunque, sperando di poter avere documenti ufficiali che garantiscano il futuro delle maestranze.

 

 

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità