Politica
ALESSANDRIA E PROVINCIA

Acqui Terme, dalla Regione altri 500mila euro per la valorizzazione del termalismo

Verrà realizzata la pista ciclabile e pedonale fra il Comune di Acqui Terme ed il Comune di Alice Bel Colle.

Acqui Terme, dalla Regione altri 500mila euro per la valorizzazione del termalismo
Politica Acqui e Ovada, 11 Novembre 2022 ore 15:09

La Regione Piemonte stanzia altri 500.000 euro per il rilancio del settore termale acquese, finanziando un nuovo intervento: la realizzazione della pista ciclabile e pedonale fra il Comune di Acqui Terme ed il vicino Comune di Alice Bel Colle.

Il lavore complessivo dell'accordo

A seguito delle proposte ricevute dalle amministrazioni cittadine coinvolte e in continuità con l’ordine del giorno presentato in Consiglio regionale del Piemonte dal consigliere Sean Sacco e condiviso e approvato dal Consiglio regionale, oggi la Giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale al Bilancio e Attività economiche e produttive, Andrea Tronzano, ha prorogato fino al 2025 l’Accordo di programma sottoscritto nel 2019 tra la Regione Piemonte e il Comune di Acqui Terme per interventi di valorizzazione del termalismo, incrementando la dotazione finanziaria iniziale di 500 mila euro.

Il valore complessivo dell’accordo ora è di 1 milione di euro e sono in totale tre gli interventi previsti (i primi due stabiliti nell’accordo del 2019):

- la realizzazione di nuovo parcheggio presso il Centro Congressi di Acqui

Terme per 140 mila euro di finanziamento della Regione

- la riqualificazione di piazza Italia ad Acqui Terme per 360 mila euro di finanziamento della Regione

- la realizzazione della pista ciclabile e pedonale Acqui Terme - Alice Bel Colle per 500 mila di finanziamento della Regione

Per quanto riguarda il percorso ciclopedonale, verrà realizzato un collegamento alternativo tra i due centri abitati di Acqui Terme e Alice Bel colle, mettendo in sicurezza una parte del tratto sulla strada provinciale e realizzando nuovi tratti su percorsi secondari o su sentiero, anche con ponti o attraversamenti sul rio Medrio.

“Il rilancio del termalismo acquese avviene anche grazie alla realizzazione di un intervento che renda il territorio più attrattivo e fruibile ai turisti e ai cittadini, lungo itinerari poco trafficati che attraversano le zone collinari panoramiche e ricche di vigneti, patrimonio Unesco – sottolineano gli assessori regionali all’Agricoltura e Cibo, Marco Protopapa e al Bilancio e Attività economiche e produttive, Andrea TronzanoQuesto progetto finanziato dalla Regione e voluto dal territorio è perfettamente in linea con le politiche regionali di sviluppo della mobilità dolce e del turismo slow, che andrà a valorizzare ulteiormente l’offerta turistica non solo del Comuni coinvolti ma del Monferrato”.

Seguici sui nostri canali