Eventi
Fine settimana

Cosa fare ad Alessandria e provincia: gli eventi del weekend (21 - 22 maggio 2022)

Una selezione di appuntamenti per il prossimo fine settimana.

Cosa fare ad Alessandria e provincia: gli eventi del weekend (21 - 22 maggio 2022)
Eventi Alessandria città, 20 Maggio 2022 ore 11:30

(Foto di copertina: Flowers & Food, Acqui Terme)

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo ad Alessandria e provincia: i nostri consigli per sabato 21 e domenica 22 maggio 2022.

Cosa fare ad Alessandria e provincia: gli eventi del weekend (21 - 22 maggio 2022)

ALESSANDRIA.  “Contro Verso”

  • Fino al 5 giugno 2022 - Sale d'Arte

Mostra personale del fotografo alessandrino Alessandro Caramagna. Complessivamente saranno esposte una trentina di opere comprese alcune inedite realizzate appositamente per questa sua personale alessandrina. In questi ultimi anni Caramagna ha portato in giro per l’Europa il suo stile narrativo in svariate mostre internazionali, ultima delle quali la prestigiosa “ART shopping” al museo del Louvre di Parigi. L’esposizione si potrà visitare dal venerdì alla domenica dalle ore 15 alle ore 19. Biglietti: 5 euro l’intero, 3 euro il ridotto.

ALESSANDRIA. Luca Guidi a “L’isola ritrovata”

  • Sabato 21 maggio 2022 - Ore 22

Sabato 21 maggio all’Isola Ritrovata di Alessandria, in via Santa Maria di Castello 8, suonerà il cantautore e chitarrista livornese Luca Guidi. Insieme a Lorenzo Marianelli (chitarra elettrica) e Fabrizio Balest (contrabbasso), il songwriter Luca Guidi presenterà i brani del suo primo album solista “Sudoku”. Dieci tracce inedite dal sapore introspettivo, la fotografia musicale di una relazione d’amore che racconta, fra dolcezza e ironia, gli indizi del disamore e il distacco emotivo.

ALESSANDRIA. Lei

  • Sabato 21 maggio 2022 - ore 21 - Teatro Ambra

L'Associazione Culturale “Orizzonti Artistici” porterà in scena la commedia brillante “Lei”, con scene e costumi di Nicola Civinini e la regia di Riccardo D’Alessandro. Parte del ricavato dello spettacolo, patrocinato dal Comune di Alessandria, sarà devoluto alla Fondazione Telethon, a sostegno della ricerca scientifica sulle malattie genetiche. Costo del biglietto: 15 euro. È possibile acquistare i biglietti direttamente al botteghino del teatro. Per info e prenotazioni: prenotazioni.spettacololei@gmail.com; oppure al numero di telefono 351-5129710.

ALESSANDRIA. A Palatium Vetus in mostra le “Opere della collezione. Le Contemporanee”

  • Fino al 30 giugno 2022

La Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha rinnovato l’allestimento della Quadreria di Palatium Vetus e mostra al pubblico, per la prima volta, le sue opere di arte contemporanea in un unico percorso. Esposte opere di artisti che per diverse ragioni sono stati importanti per Alessandria: Sandro Chia di cui la città conserva il monumento a Gagliaudo, Aldo Mondino, Marco Nereo Rotelli, fino ad arrivare a Mario Schifano e a Le Corbusier.

La mostra si può visitare il sabato e la domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Alle 11 e alle 16 sono previste visite guidate. Ingresso libero.
Per info: tel. 347 809.51.72; mail: didattica.fondazionecral@gmail.com

ALESSANDRIA. “Un secolo di cinema italiano tra fotografie e costumi”

  • Fino al 30 giugno 2022 - Museo Civico, Palazzo Cuttica

L’esposizione, a cura di Domenico De Gaetano, direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino, è stata fortemente voluta dalla Città di Alessandria e organizzata dall’Azienda CulturAle Costruire Insieme. “Un set alla moda. Un secolo di cinema italiano tra fotografie e costumi” racconta l’anima più autentica del cinema italiano, rappresentata dalle storie, le fotografie e gli abiti degli intramontabili divi dei grandi film.

Diciassette i costumi presenti e settanta le suggestive fotografie di set realizzate dal “fotografo delle dive” Angelo Frontoni (Roma, 1929-2002) si intrecciano in un percorso espositivo che è un viaggio a ritroso che parte dal cinema muto di inizio Novecento, quando Torino era la Hollywood italiana ed erano gli stessi registi a supervisionare i costumi, per poi approdare al cinema sonoro e all’epoca d’oro di Cinecittà, delle pellicole d’autore di Luchino Visconti e Pier Paolo Pasolini e della commedia all’italiana, da Dino Risi a Roberto Benigni.

Orari mostra: dal giovedì alla domenica 15 -19.  Il costo del biglietto intero è di 5 euro, 3 euro il ridotto.  Per informazioni: serviziomusei@asmcostruireinsieme.it

ACQUI TERME. Flowers & Food

  • Sabato 21 e domenica 22 maggio 2022

Ritorna “Flowers & Food”, la manifestazione più colorata di Acqui Terme con tante proposte per abbellire le case, i terrazzi ed i giardini. Un appuntamento fisso e atteso nel calendario delle mostre mercato di giardinaggio italiane. Acqui Terme, città del Monferrato e piccolo gioiello tra storia, arte e natura, vivrà dunque un fine settimana di kermesse, in cui troveranno posto gli espositori di piante, fiori, oggettistica per il giardino e per la vita all’aria aperta, prodotti artigianali nuovi e curiosi. L’evento si svolgerà per due giorni, sabato 21 e domenica 22 maggio 2022, all’interno del centro della città. Coinvolgerà Piazza Italia e corso Bagni, creando momenti di condivisione e divulgazione sul mondo della floricoltura, della cura di giardini e della coltivazione di piante. Una festa per gli appassionati del verde, del vivere sano e della vita all’aria aperta.

Per maggiori informazioni, è possibile contattare l’Ufficio Turismo del Comune di Acqui Terme al numero 0144.770274 oppure scrivendo a turismo@comune.acquiterme.al.it.

ACQUI TERME. Goti a Frascaro, Archeologia di un villaggio barbarico

  • Dal 15 maggio 2022 al 30 maggio 2023 - Civico Museo Archeologico

Sabato 14 maggio 2022, alle ore 16, si inaugura presso il Civico Museo Archeologico di Acqui Terme (AL) la mostra “Goti a Frascaro. Archeologia di un villaggio barbarico”, promossa dalla locale Amministrazione Comunale in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo, e con il patrocinio del Comune di Frascaro.

Verranno esposti al pubblico per la prima volta i materiali – oreficerie, ceramica e oggetti in metallo – restituiti dalle indagini archeologiche condotte negli ultimi vent’anni nel territorio comunale di Frascaro, presso un ampio terrazzo fluviale che ha conservato testimonianze di insediamenti pre-protostorici  (dall’età del Rame, al Bronzo finale, sino alla media età del Ferro, dal III millennio al V sec. a.C.). Qui alcune famiglie gote fondarono, alla fine del V secolo d.C., un piccolo villaggio di capanne in legno, seppellendo i propri defunti in un cimitero posto a breve distanza dall’abitato.

NOVI LIGURE. “Di segni e miraggi”

  • Fino al 9 giugno - Museo dei Campionissimi

La mostra raccoglie 39 opere tra dipinti e disegni, molte delle quali inedite, di artisti protagonisti del Barocco Genovese. Si potranno ammirare  alcuni straordinari esemplari disegnativi di Luca Cambiaso e Giovanni Battista Castello il Bergamasco,  dipinti di Bernardo Strozzi, Luciano Borzone, Giovanni Andrea De Ferrari, Orazio De Ferrari, Anton Maria Vassallo e degli allievi di Valerio Castello. In mostra anche tele e opere su carta di Domenico Piola.

Il titolo scelto, “Di segni e miraggi”, pone l’accento sulla forte componente illusionistica dell’arte di questo particolare momento storico in grado di ingannare l’occhio, riuscendo a trasformare una combinazione di segni, che nulla hanno a che vedere con la naturale fattezza delle cose da raffigurare, in una proiezione della realtà efficacie e seducente: un miraggio.

 

Seguici sui nostri canali