Le città al ballottaggio

Alessandria è tra le 17 candidate per ospitare l'Eurovision 2022

Dopo la vittoria dei Maneskin di quest'anno, l'Italia ospiterà l'edizione 2022 dell'Eurovision Song Contest.

Alessandria è tra le 17 candidate per ospitare l'Eurovision 2022
Spettacoli Alessandria città, 14 Luglio 2021 ore 12:36

Alessandria è tra le 17 città italiane ad essersi candidate per ospitare l'Eurovision Song Contest 2022 che si terrà in Italia nel mese di maggio.

Eurovision 2022, Alessandria si candida come città ospitante

Grazie alla vittoria dei Maneskin di quest'anno, l'Italia sarà la nazione nella quale si terrà l'Eurovision Song Contest del prossimo anno. A rispondere all'annuncio Rai sulla città che ospiterà l'edizione del 2022 hanno risposto 17 Comuni: Bologna, Genova, Firenze, Milano, Roma, Torino, Trieste, mentre tra i capoluoghi di provincia figurano Alessandria, Matera, Pesaro, Rimini, Viterbo. Candidati anche Acireale (Catania), Bertinoro di Romagna (Forlì – Cesena), Jesolo (Venezia), Palazzolo Acreide (Siracusa), Sanremo (Imperia).

"Tutte le città che hanno presentato la candidatura riceveranno un documento più dettagliato con i requisiti necessari per partecipare all’Esc 2022 e la scelta sarà fatta dalla Rai – in coordinamento con l’European Broadcasting Union – entro fine agosto".

I requisiti per essere città ospitante dell'Eurovision

Questi alcuni dei requisiti da rispettare per candidarsi come città ospitante dell'Eurovision:

  • un aeroporto internazionale a non più di un’ora e mezza di distanza
  • 2.000 camere d’albergo vicine al luogo dell’evento
  • l’infrastruttura che ospiterà l’Eurovision dev’essere al coperto, con aria condizionata che soddisfi gli standard
  • capienza tra gli 8.000 e i 10.000 spettatori (per la sala principale) che corrisponda al 70% della capienza massima prevista in condizioni normali
  • l’area principale dovrà poi poter ospitare produzioni di alto livello, con altezze di circa 18 metri
  • centro stampa per 1.000 giornalisti
  • area per le delegazioni degli artisti che includa i camerini, ma anche strutture e uffici personale
  • area per l’ospitality e servizi per il pubblico come bagni e punti vendita per cibo e bevande