Autostrade per l'Italia

Totale esenzione del pedaggio al casello tra Masone e Ovada

Esultano i Comuni delle valli Stura, Orba e Leira che da tempo chiedevano questo tipo di provvedimento alla luce delle problematiche stradali che stanno affliggendo il territorio.

Totale esenzione del pedaggio al casello tra Masone e Ovada
Attualità Acqui e Ovada, 23 Aprile 2021 ore 09:02

Autostrade per l'Italia comunica che dalla mezzanotte tra giovedì 22 e venerdì 23 aprile 2021, lungo l'A26, è stata introdotta la totale esenzione del pedaggio al casello tra Masone e Ovada.

"La misura è stata disposta in ragione della presenza, dal 12 aprile, di una deviazione di carreggiata sul tratto specifico, installata per consentire i lavori eseguiti, in modalità continuativa, all’interno della galleria Castello Sud".

Esenzione del pedaggio tra Masone e Ovada

"La nuova configurazione delle esenzioni- comunica in una nota Autostrade per l'Italia -, condivisa con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili – finalizzata ad alleviare i disagi comportati dal piano di manutenzioni definito con il MIMS e con gli Enti territoriali - è stata determinata sulla base dell’analisi dei flussi di traffico registrati nell’ultimo periodo, tenendo conto dell’avanzamento dei lavori sulle tratte. A partire dalla stessa ora verrà ripristinato il regolare pedaggio in A10 tra il casello di Arenzano e l’allacciamento A26/A10 come conseguenza della rimozione dello scambio di carreggiata nel tratto della A26 nord situato circa 1 km dopo l’allacciamento con la A10 - che nelle scorse settimane determinava ripercussioni lungo la A10".

TI POTREBBE INTERESSARE: Per ora niente sconti, resta alle 22: ma quindi dovremo tenerci il coprifuoco anche in estate?

Il nuovo schema di esenzioni prevede pertanto la gratuità del pedaggio per percorsi con origine/destinazione tra i caselli di Ovada, Masone, Genova Prà, Genova Pegli, Genova Aeroporto, Genova Ovest, Genova Bolzaneto, Genova Est e una riduzione del pedaggio di circa il 50% tra i caselli di Genova Est, Genova Nervi, Recco e Rapallo. Tali agevolazioni sono riconosciute anche per i transiti dei veicoli, in uscita e in entrata ai suddetti caselli, con origine o destinazione ai caselli dell’A10 da Albisola, dell’A7 da Vignole Borbera, dell’A12 da Sestri Levante.

Esultano i Comuni delle valli Stura, Orba e Leira

Un provvedimento tanto atteso dai Comuni delle valli Stura, Orba e Leira e da tutti i viaggiatori che quotidianamente si ritrovano a dover viaggiare tra il Piemonte e la Liguria. Queste le parole pubblicate dalla pagina Facebook "Unione dei Comuni Stura Orba Leira":

"Da mezzanotte finalmente il tratto Ovada-Masone sarà esente dal pedaggio! Una richiesta da noi ripetutamente sollecitata e ribadita in ogni sede da domani, venerdì 23 Aprile, sarà finalmente realtà! Un piccolo sollievo per i pesanti disagi patiti dalla nostra Popolazione è stato ottenuto!".

Ricordiamo infatti che, il tratto autostradale in questione da diverso tempo è teatro di forti rallentamenti al traffico dovuti sia per i cantieri lungo l'A26, sia per la chiusura della Sp 456, la Strada del Turchino bloccata da mesi a causa di un fronte franoso che le "pende sulla testa" e che non sarà percorribile fino a quando non verrà messa in sicurezza.