NELLA NOTTE

Altra nottata di protesta al carcere di Alessandria

I detenuti lamentano di non essere abbastanza tutelati.

Altra nottata di protesta al carcere di Alessandria
Alessandria città, 07 Aprile 2020 ore 15:34

Ancora una notte di protesta al carcere di Alessandria: i detenuti chiedono maggior tutela per il contenimento del contagio da Coronavirus.

Nottata di protesta in carcere

A quasi un mese dalla rivolta avvenuta in diversi carceri italiane e che aveva coinvolto anche la casa circondariale di Alessandria, questa notte si sono vissuti nuovi momenti di tensione. Alla protesta hanno preso parte circa 200 detenuti che hanno iniziato a sbattere contro le sbarre delle loro celle pentole, coperchi e altri oggetti. I reclusi chiedono maggiore tutela lamentando di non ricevere le dovute cure in questo periodo di emergenza sanitaria causata dal contagio del Coronavirus.

Nessun danno e ferito

Non si sono registrati nè danni nè feriti. Una protesta, come ha sottolineato Demis Napolitano segretario provinciale del Sappe, ben più pacifica e che nulla ha a vedere con quella avvenuta ai primi di marzo.

LEGGI ANCHE>> Rivolta nel carcere di Alessandria, oggetti dati alle fiamme. Intossicati detenuti e guardie

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità