Menu
Cerca
Carabinieri di Casale Monferrato

Non pagava le bollette dell’elettricità perché le aveva messe a carico di un altro

Il 31enne è stato denunciato per sostituzione di persona. Il querelante si era ritrovato a dover pagare 462 euro di bollette insolute che però non riguardavano la sua residenza.

Non pagava le bollette dell’elettricità perché le aveva messe a carico di un altro
Cronaca Monferrato, 12 Febbraio 2021 ore 11:04

Non pagava le bollette dell’elettricità perché le aveva messe a carico di un altro. E’ stato beccato il 31enne autore del reato di sostituzione di persona. Il querelante si era visto recapitare bollette insolute per 462 euro che però non riguardavano la sua residenza. Il giovane di 31 anni aveva già precedenti di questo tipo e proprio ai danni della stessa vittima.

Aveva messo a carico di un altro le sue bollette

E’ stato beccato dai Carabinieri della Compagnia di Casale Monferrato. A seguito delle indagini scaturite dalla querela presentata dalla parte lesa, un 31enne è stato denunciato in stato di libertà per sostituzione di persona. L’autore del reato aveva infatti stipulato un contratto per la fornitura di energia elettrica presso la propria residenza con addebito a carico del querelante, il quale si è visto recapitare bollette insolute per 462 euro che, tuttavia, non riguardavano la sua abitazione.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cinque Lire che valgono… 2mila euro: controlla se hai monete in casa!

La vittima aveva già subito una truffa simile

Questa storia ha dei precedenti identici con gli stessi personaggi coinvolti. La stessa persona era rimasta vittima di una simile truffa da parte del 31enne e della compagna 26enne di quest’ultimo nel periodo intercorso dal novembre 2018 al febbraio 2020, quando si vedeva recapitare fatture non pagate per mille euro, a seguito di una voltura per la fornitura di energia elettrica e dell’indebita stipula di un contratto con i suoi dati.

I Carabinieri avevano denunciato i due responsabili per falsità materiale commessa dal privato, sostituzione di persona e truffa in concorso. Le indagini sono tuttora in corso per capire come siano stati sottratti i dati personali del denunciante che aveva già subito la stessa truffa gli anni scorsi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Il video del folle sul trattore che voleva uccidere l’ex moglie con l’ascia