Denunciato

Trentunenne parcheggiatore abusivo bloccato dalla Polfer, non poteva uscire dal suo Comune

Residente a Genova, si era spostato verso il capoluogo Alessandrino in treno per poi dirigersi verso il centro città.

Trentunenne parcheggiatore abusivo bloccato dalla Polfer, non poteva uscire dal suo Comune
Cronaca Alessandria città, 05 Febbraio 2021 ore 12:54

Trentunenne parcheggiatore abusivo bloccato dalla Polfer, non poteva uscire dal suo Comune. Ad Alessandria, gli operatori della polizia ferroviaria hanno denunciato un senegalese di 31 anni per inosservanza all'ordine di allontanamento dal Comune di residenza emesso dal Questore.

Si era spostato da Genova ad Alessandria

Ad Alessandria gli operatori Polfer hanno denunciato un trentunenne senegalese per inosservanza all’ordine di allontanamento dal Comune emesso dal Questore. L’uomo, residente a Genova e dedito all’attività di parcheggiatore abusivo nelle aree adiacenti alla stazione, è sceso dal treno con l’intenzione di dirigersi verso il centro città. Controllato durante i servizi di vigilanza, è stato assoggettato all’ordine di allontanamento dalla stazione ferroviaria.

La Polfer blocca anche un 28enne marocchino

Il personale della Sezione Polfer di Alessandria, durante un servizio di vigilanza a bordo treno nella tratta Savona – Alessandria, ha denunciato un ventottenne marocchino per inottemperanza all’Ordine del Questore di Bari, emesso nel 2018, di abbandonare il territorio nazionale.

Trenord chiede i danni ai pendolari della Milano - Alessandria

TI POTREBBE INTERESSARE: Trenord chiede 10 mila euro di danni ai pendolari che avevano preso in giro l’azienda

Trenord chiede 10 mila euro di danni ai pendolari che avevano preso in giro l’azienda. Chiunque volesse fare ironia sulla mole di ritardi accumulati dai treni di Trenord è avvisato: l’azienda di trasporto ferroviario non ha tra le sue qualità il senso dell’ironia e una mossa del genere può arrivare a costare anche caro. Come riporta Business Insider Italia, infatti, l’associazione di pendolari Mi.Mo.Al, formata dai passeggeri della linea ferroviaria Milano-Mortara-Alessandria, si è vista arrivare da Trenord una diffida, la minaccia di un processo civile e una richiesta di risarcimento danni del valore di 10 mila euro.