Cronaca
Il bollettino medico

Migliorano le condizioni di Stefano Tacconi: "Saluta e muove gli arti"

Nei prossimi giorni l'ex portiere della Juventus potrebbe essere trasferito nel reparto di Neurochirurgia.

Migliorano le condizioni di Stefano Tacconi: "Saluta e muove gli arti"
Cronaca Alessandria città, 09 Maggio 2022 ore 18:24

Le condizioni di Stefano Tacconi: l'ultimo bollettino medico parla di segnali importanti di miglioramento.

Migliorano le condizioni di Stefano Tacconi: "Saluta e muove gli arti"

Stefano Tacconi "presenta un quadro clinico in miglioramento". Inizia così l'ultimo bollettino medico sulle condizioni dell'ex portiere di Juventus e Nazionale redatto dal dottor Andrea Barbanera, direttore della Struttura di Neurochirurgia dell’ospedale di Alessandria.

“Stefano attualmente è ancora ricoverato in Rianimazione e presenta un quadro clinico in miglioramento, con una risposta appropriata dei movimenti degli arti a fronte di stimoli verbali", si legge nel bollettino medico.

"Se nei prossimi giorni la situazione rimarrà stabile, si può ipotizzare di staccare il paziente dal respiratore e trasferirlo nel reparto di Neurochirurgia per il successivo indirizzo riabilitativo. Stefano dovrà affrontare ancora alcuni ostacoli, ma sicuramente sono stati fatti dei passi avanti importanti”.

"Ci sarà ancora strada da fare"

In mattinata anche il figlio dell'ex portiere della Juventus aveva pubblicato un post su Facebook  con le condizioni cliniche del papà:

"Non risponde completamente, ma esegue ordini. Saluta, muove i 4 arti. [...] Diciamo che ha fatto passi avanti molto importanti: non c'è ancora il rischio zero, ma direi che il messaggio che diamo oggi è positivo. Abbiamo preso la direzione giusta e sicuramente ci sarà ancora strada da fare. Forse, però, la parte più in salita di essa è terminata".

Il malore

Stefano Tacconi aveva accusato un malore nella mattinata del 23 aprile mentre si stava recando ad evento ad Asti. Immediatamente soccorso, data la gravità della situazione, era stato trasportato d'urgenza all'ospedale «Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo» di Alessandria, un centro di eccellenza nel Nord Italia per le patologie neurochirurgiche.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter